Santa Maria in Campo

Un’antica chiesa è tornata a vivere grazie all’aiuto di chi la ama

 

Kalim Kim


Kalim Kim ha studiato presso il Conservatorio di Milano G. Verdi dove, nel 2005 sotto la guida del M° V. A. Terranova, si è diplomata in canto e, nel 2011 sotto la guida del M° Stelia Doz, in musica vocale da camera.

Ha approfondito lo studio della tecnica e del repertorio con soprani di fama internazionale quali Tiziana Ducati e Lella Cuberli. È stata borsista per diversi anni presso il Coro da Camera della Civica Scuola di Musica di Milano diretta dal M° Mario Valsecchi. 

Si è esibita in diversi concerti di musica da camera all'interno di rassegne e festival di rilevanza nazionale quali il Festival Piccola Spoleto a Cadegliano (2011), il Festival Mahler e Liszt di Milano (2012), il Festival di musica contemporanea di Venezia (2013) e la stagione di Milano Classica (2015). Si è altresì esibita in contesti prestigiosi quali Casa Verdi e la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, la Biennale di Venezia, la Palazzina Liberty di Milano, il Museo del ‘900 di Milano e il teatro A. Belloni di Barlassina.

Ha cantato come solista anche in numerosi concerti di musica sacra e barocca spaziando in un vasto repertorio che comprende brani di Vivaldi, Mozart, Saint-Saens, Dvorak ecc. È stata solista nelle opere Dido and Aeneas di H. Purcell (Sorceress e Second Witch), L’impresario in angustie di D. Cimarosa (Merlina), Così fan tutte di W. A. Mozart (Dorabella e Fiordiligi).

Nel 2016 ha inciso per Limen Music i Sex Carmina Alcaei di Luigi Dallapiccola e ha partecipato alla produzione di coro dell'Accademia della Scala di Milano (Il Flauto Magico di Mozart e Gloria di Puccini).

Affianca all’attività artistica l’insegnamento. Dal 2017 è docente di Canto lirico e moderno presso la Scuola di Musica del CMT di Cambiago (Milano).

Maria Pia Carola


Ha iniziato la sua carriera molto giovane dopo aver percorso il classico iter formativo dei pianisti: diploma al Conservatorio di Milano con il massimo dei voti e la lode, perfezionamento con i migliori maestri (Diploma di Merito della Accademia Chigiana con Guido Agosti) e successivamente con Paul Badura-Skoda, Franco Scala, Boris Petrushansky e Lazar Berman, partecipazione a concorsi nazionali e internazionali con cinque primi premi vinti.

Svolge un’intensa attività concertistica sia come solista sia in formazioni cameristiche, suonando in teatri e sale da concerto in Italia, Europa e in una ventina di nazioni degli altri continenti: Sala Verdi (Milano), Santa Cecilia (Roma), Musikverein (Vienna), Castello di Praga, Teatro del Libertadores (Cordoba), Suntory Hall (Tokio), The South African State Theatre (Pretoria), Burlington House (New York) ecc.

Ha suonato con numerose orchestre (Pomeriggi Musicali, Angelicum, Accademia Pescarese, Orchestra di Stato della Romania, Orchestra Sinfonica di Katerinoslav, Orchestra Filarmonica di Omsk, Orchestra di Odessa, Orchestra Sinfonica Accademici Jupiter ecc.) riscuotendo sempre ampi consensi di pubblico e critica.

Il suo repertorio spazia da Bach ai grandi della letteratura pianistica del primo 900, ha in repertorio l’opera omnia di Ravel.

La sua attività è sempre stata multiforme vivendo i più diversi aspetti del far musica nelle le sue più diverse espressioni: dalla musica contemporanea al jazz, alla sinestesia con le altre arti (danza, pittura, video e recitazione). Hanno scritto per lei Magnaghi, Piacentini, Mariani e Ugoletti.

L’attività cameristica l'ha vista collaborare con numerosi musicisti: G. Baffero, R. Fededegni, S. Kalcev, E. Cosmo, A. Tinillini, G. Parma, G. Cambursano, F. Manara, S. Moscatelli, A. Travaglini, P. Rosso, C. Pavolini, C. Marzorati, G. Beluffi, G. Brustia, I. Pavarani, S. Redaelli, R. Redoglia, S. Corsini e molti altri. Con Ruggero Fededegni ha eseguito più volte l'integrale delle Sonate di Beethoven per violino e pianoforte e, insieme al violoncellista Guido Parma, l'integrale dei trii di Beethoven.

È docente al Conservatorio G. Verdi di Milano. Ha fondato ed è direttrice artistica del CMT – Centro Musicale Territoriale. Ha inciso per Sony BMG e Symposium.

Di lei si apprezzano “…la naturale espressività, la raffinatezza interpretativa e la capacità di alternare effetti sonori coloristici di vivida lucentezza a momenti di ispirato lirismo…”.

Gianluca Valenti


Ha iniziato la carriera artistica come attore di prosa, recitando in varie opere teatrali di Pirandello (Questa sera si recita a soggetto, La favola del figlio cambiato, I giganti della montagna, Cosi è se vi pare); di Alessandro Manzoni (II Conte Carmagnola; di Plauto (L'Aulularia); di Goldoni (Arlecchino servitore di due padroni).

Ha recitato presso il Teatro della Scala nelle opere liriche: Fra Diavolo di F. Auber; Oberon di A. Weber. Dopo aver studiato canto lirico presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, ha debuttato in Giappone nei Teatri di Osaka e Tokio ne II Signor Bruschino (protaginista) di Rossini, replicato poi al Teatro Donizetti di Bergamo.

A Roma ha cantato Giaele azione sacra di Mercadante nella prima esecuzione in tempi moderni.

Al Teatro Olimpico di Vicenza ha interpretato sotto la direzione del M° De Bernart il Dottor Miracolo (protagonista) di Bizet e L'educazione mancata di E. Chabrier. Al Teatro San Carlo di Napoli ha cantato Eva di F. Lehar. Al Comunale di Bologna ha cantato Don Pasquale di Donizetti e Salomè di R. Strauss; con lo stesso teatro ha partecipato alIa tourneè in Giappone cantando con M. Freni e J. Carreras. Al Teatro dell'Opera di Roma ha cantato Romanza di S. Rendine, Sly di E. W. Ferrari al fianco di Placido Domingo. Al Teatro Comunale di Firenze ha interpretato in prima assoluta II letto della storia di F. Vacchi. Ha cantato nella prima assoluta II fantasma della cabina di F. Betta. Per il Teatro Alla Scala ha cantato M. Butterfly di G. Puccini e A. Chenier di U. Giordano.

Ha cantato e recitato nel film Tu ridi dei fratelli Taviani e ha partecipato come ospite al programma Note di Natale prodotto da Mediaset, cantando, diretto dal Maestro B. Vessicchio, con Elisa, Enrico Ruggeri, Alex Baroni, Jenny B., Massimo Ranieri, Filippa Giordano ecc. presentato da Lorella Cuccarini con la regia di Roberto Cenci. È stato selezionatore per la Lombradia per i concorsi Mia Martini e Sanremo inediti. Collabora con la foniatra del Teatro alla Scala di Milano Dott.ssa Orietta Calcinoni.

27 maggio 2022 ore 20:30